Spesa Consapevole-Dott.ssa Elisabetta Incorvaia Biologa Nutrizionista a Nerviano

Spesa Consapevole


corona-virus 


CONSIGLI ALIMENTARI AI TEMPI DELL’ISOLAMENTO DA COVID-19







COME FARE LA SPESA:

- La prima cosa da PIANIFICARE è sicuramente il momento della spesa. Per chi ne ha la possibilità è consigliabile fare la spesa una volta a settimana nei negozi paesani o dai contadini disposti a consegnare a domicilio. In alternativa consiglio di presentarsi al supermercato negli orari di minor affluenza con una lista della spesa già stilata, comprando il necessario per circa una settimana. Pianificare accuratamente la spesa aiuta a diminuire il tempo di permanenza nei supermercati e permette di ragionare su una spesa intelligente.
 

- NON ESAGERARE con la spesa, i rifornimenti ai supermercati sono garantiti quindi è opportuno limitarsi a prendere solo ciò che serve. Comprare tanto vi farà avere a casa cose superflue che mangerete senza averne il bisogno.

à Non buttarsi sugli alimenti conservati, generalmente a più alto contenuto sodio, grassi e conservanti. Privilegiare frutta, verdura, alimenti freschi e alimenti secchi come i legumi.

- SE compri prodotti freschi in eccesso puoi sempre congelarli ed usarli in un secondo momento:

- la verdura si può congelare ed essere usata in minestroni o vellutate; oppure si può cucinare in abbondanza e congelare delle porzioni da utilizzare in seguito, ad esempio come condimento per la pasta. Le verdure si conservano nel congelatore fino a 12 mesi.

- carne, pesce e uova si possono congelare. La carne brasata si mantiene nel freezer per 3 mesi, la carne cotta di manzo per 12 mesi e la carne di maiale per 8 mesi. Le frittate possono essere congelate e si conservano per 12 mesi.

- i legumi possono essere cucinati in grande quantità e congelati. Si adattano per condire pasta e riso, nel minestrone, nelle vellutate e possono essere conservati in contenitori rigidi in congelatore fino a 12 mesi.


COME AIUTARE IL TUO ORGANISMO A MANTENERSI FORTE:

 

- Premetto che NON ESISTE un alimento o un integratore che ci possa aiutare a prevenire o curare l’infezione. L’unico modo che ha il sistema immunitario per combattere il virus è “incontrarlo” (per malattia o tramite vaccino – in fase sperimentale) e produrre una reazione immunitaria.
 

- Quello che possiamo fare è assumere un’alimentazione corretta ed EQUILIBRATA, in modo da assicurare la migliore forma fisica possibile ed un sistema immunitario efficiente per fronteggiare una eventuale malattia. Un’alimentazione equilibrata deve includere tutti i nutrienti: carboidrati (come pasta, pane, patate, mais), grassi buoni (come olio extravergine di oliva, frutta secca e semi, pesce), proteine (come carne, pesce, uova, legumi e affettati e formaggi in minor quantità).

- Il sistema immunitario è influenzato positivamente da vitamine e minerali, che devono essere assunti quotidianamente (perché molti sono idrosolubili – come ad esempio la vitamina C -  e pertanto non possono essere accumulati nell’organismo). Per cui ogni giorno è importante assumere 5 porzioni tra frutta e verdura.

 

- il sistema immunitario è influenzato negativamente dagli alimenti pro-infiammatori: alimenti industriali elaborati che contengono grassi saturi, colesterolo, zuccheri semplici e additivi alimentari, come: merendine industriali, sughi pronti, carni elaborate, salumi, wurstel, patatine e snacks.
 

- Alimenti che invece riducono lo stato infiammatorio sono ad esempio: cereali integrali, olio extravergine di oliva, frutta secca e semi oleosi, frutti di bosco, avocado, curcuma e zenzero.
 

COME MANTENERSI ATTIVI:
 

- Con l’isolamento e la chiusura di impianti sportivi è inevitabile una riduzione delle ore attività fisica. Ciò significa che anche il fabbisogno energetico si riduce. È quindi necessario ADEGUARE l’alimentazione di conseguenza, altrimenti i nutrienti introdotti in eccesso si accumuleranno sotto forma di trigliceridi.
 

- E’ consigliabile mantenere un minimo di attività fisica facendo esercizi in casa, ad esempio seguendo dei tutorial su internet.
 

- Stare tanto in casa invoglia a mangiare di più, consiglio perciò di cercare di riempire giornata e di variare le attività svolte per non “annoiarsi” e pensare al cibo. Potrebbe essere un buon momento per iniziare a fare un proprio orticello (anche in balcone) per avere sempre a disposizione verdura fresca. Oppure è possibile usare il tempo libero anche per sperimentare in cucina e cercare di cucinare intelligentemente pensando bene a come bilanciare gli alimenti. Concediti un po’ di inventiva e sperimenta alimenti nuovi. Il mio canale Facebook ed Instagram potranno fornirti spunti e idee per ricette salutari ed equilibrate!
 

Elisabetta Incorvaia  21.03.20